Consigli.....

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Sab Mar 31, 2012 10:31 pm

Dopo avermi presentato nella seguente sezione vi porgo già una domanda risata
Fra qualche giorno mi rechero ad un negozio(affidabilissimo)per vedere e aquistare uno o una coppia di questi uccellini....ora vi chiedo tutte le informazioni da sapere per scegliere degli esemplari non malati ecc e anche le cose che riguardano gli allogi,alimentazione ecc...a voi la parola...in passato ho avute brutte esperienze con i pappagalli(cocoriti)IO vorrei anche addestrarli per salire sulla mano senza temermi come si procede??
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da _SiLLY. il Sab Mar 31, 2012 10:55 pm

Ciao. Per quanto riguarda l'alimentazione in generale, ti copio e incollo quello che ho trovato su un sito. è lungo ma c'è scritto tutto Wink

i semi, in particolare un misto semi bilanciato, che contenga la quantità corretta di proteine, grassi, carboidrati, devono essere presenti dei semi come la scagliola, il miglio, il panico, l’avena, il cartamo, semi di lino, e una piccola percentuale di semi di girasole, che vanno tolti in estate, in quanto sono molto ricchi in grassi e sono utili in piccole quantità nei mesi invernali per la termogenesi, specie se si alleva all’esterno e se gli agapornis hanno i piccoli. Le miscele di semi in commercio, troppo spesso hanno una eccessiva quantità di semi di girasole, che andrebbe diluita, aggiungendo semi più leggeri, oppure l’eccesso andrebbe tolto fisicamente, con un lavoro da “certosino”. Diversamente un’alimentazione troppo ricca in grassi, porta le stesse conseguenze di quelle viste nell’uomo : obesità e diminuzione significativa dell’aspettativa di vita, per i danni al fegato, all’ apparato cardiovascolare, e a un invecchiamento precoce. Per fare un esempio che mi disse tempo fa una veterinaria aviaria, riguardo un agapornis tenuto all’interno che aveva il tempo di sgranchirsi con uscite quotidiane fuori dalla gabbia, disse che al massimo potevo somministrargli 2 semi di girasole al giorno. Infatti, all’apporto energetico per il movimento, concorrono soprattutto i carboidrati, vanno quindi forniti semi più ricchi in carboidrati e che siano poveri in grassi. Per prima cosa quindi bisogna soffermarsi su misti semi bilanciati in questo senso, successivamente occorre valutare anche il contenuto di questi misti; ovvero sul mercato esistono molti misti “vitaminizzati” che contengono vitamine di sintesi, sottoforma di “palline” colorate, o frutta secca, ecc.. Sarebbe bene evitare questo tipo di misti semi, perché le aggiunte sono inutili se non dannose, e spesso risultano molto costose per il proprietario. Anche perché, come per l’uomo e per gli altri animali, una alimentazione equilibrata, non richiede assolutamente l’uso di integratori, che possono essere anche controproducenti. Andiamo a definire quale può essere un buon misto semi: abbiamo detto che deve contenere una quantità bilanciata di nutrienti, non deve essere eccessivamente grasso, inoltre dovrebbe essere anche libero da di prodotti di sintesi o altri additivi, infine, i semi devono essere di qualità, per evitare o ridurre a livelli accettabili i rischi dovuti alle micotossine, come anche quelli dovuti ai pesticidi e loro residui. Ci sono dei misti semi in commercio che rispettano queste caratteristiche, ci sono alcune marche specifiche, come Teurlings o Versele-Laga, con le quali si va sul sicuro, per tutte le caratteristiche viste finora.

il girasole non è da demonizzare, ma da somministrare in piccole quantità in inverno e nel periodo riproduttivo, mentre è da togliere in estate.
Una parola sugli stick di semi che si vedono nei negozi. Si tratta di prodotti di bassa qualità, trattati con zuccheri e prodotti di qualità altrettanto bassa, è quindi da scoraggiare l’uso abituale, ma un pezzettino saltuariamente può essere concesso, anche se io personalmente preferisco somministrare leccornie più sane e ugualmente appetite (spiga di panico una volta a settimana, corn flakes, gallette di riso, fette biscottate integrali, semi di girasole, pinoli, noci, mandorle, datteri), sempre in piccole quantità e comunque non giornalmente.
Ma una volta trovato un ottimo misto semi e le varie leccornie, queste non sono sufficienti ad assicurare tutti i nutrienti di cui un agapornis ha bisogno. Mancano infatti nutrienti importanti, che sono quelli che derivano dagli ortaggi, dalla frutta, dai legumi e cereali. Per quanto riguarda frutta e verdura, è consigliabile fornire ogni giorno almeno un tipo di frutta o verdura, ovviamente di stagione, meglio se crude. Per abituare i nostri ospiti, possiamo cominciare con alimenti a loro più graditi, che sono la mela, la cicoria, i fichi d’india, la bietola, i broccoli, le erbe prative (tarassaco, centocchio, piantaggine) , i frutti della piracanta, i semi immaturi, il peperoncino fresco, l’aglio, il sedano, il finocchio, le pepite del melograno, l’anguria, le ciliegie, centrifugati di frutta e verdura e via dicendo, tenendo conto che i semi di mela e pera hanno una certa tossicità e vanno tolti, nel nocciolo, di ciliegia, prugna, pesca, albicocca, susine e piante appartenenti al genere Prunus, sono contenuti glicosidi cianogenetici, che possono essere molto tossici, così come vanno evitati i rami e le foglie dello stesso genere, che qualcuno potrebbe usare per far divertire i propri agapornis; inoltre il prezzemolo è tossico come anche le cipolle, anche l’avocado, pure il cioccolato, e occorre evitare di somministrare i semi d’uva che potrebbero essere tossici. Al di fuori di queste doverose limitazioni, possiamo proporre di tutto ai nostri agapornis, tra frutta e verdura, ricordando che se un agapornis non è abituato a consumare frutta e verdura, all’inizio non guarderà nemmeno come gli verrà proposta, e non la toccherà, perché si tratta di animali molto abitudinari. Noi dovremo insistere ogni giorno, anche usando alcuni accorgimenti, esempio conficcando semi di girasole, tanto graditi, dentro alla frutta o alla verdura, o facendo ortaggi a pezzettini e poi metterli sopra il cibo che più prediligono. Una cosa da tenere a mente, è che è bene proporre frutta e verdura attraverso le mollette per gabbia apposite che si trovano in commercio, o su “spiedini” di legno, o in ciotole, mai incastrate fra le sbarre della gabbia, che può arrugginire precocemente, rischiando così l’incolumità dei suoi abitanti, o peggio i vegetali possono assimilare i metalli e i componenti delle vernici, e possono verificarsi intossicazioni da metalli.
Passiamo invece ai cereali (orzo, farro, riso, kamut, ecc), questi in genere vengono forniti cotti o ammollati per una notte, o germinati, e sono parecchio graditi, soprattutto utili durante il periodo delle cove e dello svezzamento dei pulli. Possono essere cotti circa per 45 minuti, seguendo sempre le istruzioni sulla confezione. Per quanto riguarda i legumi secchi, prima della cottura vanno messi a mollo una notte intera, e poi cotti. Utili sono legumi come fagioli, lenticchie e la soia, quest’ultima molto importante per le sue proprietà nutrizionali. La soia va cotta per almeno 3 ore, e in genere i legumi hanno tempi di cottura lunghi, necessari per inattivare una tossina. Possiamo proporre il misto di legumi con i cereali cotti, e magari col cous cous anche (che deve essere privo di lattosio e sale), ammollato nell’acqua di cottura, in modo da fornire proteine di elevata qualità che in parte si trovano disperse nell’acqua e che vengono così assorbite dal cous-cous (molto buona inoltre l’associazione cereali - legumi). Una cosa importante , è la raccomandazione a cuocere tutte le pietanze, senza il sale, che fa male a loro come a noi, ma loro sono più piccoli e quindi anche piccole quantità possono essere deleterie.

Possiamo parlare di altri alimenti che una persona che si avvicina agli agapornis e ai pappagalli una prima volta, potrebbe pensare di somministrare. Per esempio la carne, sotto qualsiasi forma, nel caso degli agapornis, non va somministrata, le proteine che assumono con un’alimentazione equilibrata sono già sufficienti, e l’eccesso è ovviamente dannoso, giustamente il discorso cambia per i grandi pappagalli, che hanno un fabbisogno proteico e lipidico maggiore. Il latte non va assolutamente somministrato, perché non digeriscono il lattosio, e gli creerebbe dei problemi. I latticini come lo yogurt e i formaggi stagionati, non lo contengono e talvolta una piccola quantità di grana potrebbe anche essere somministrata, ma non è necessaria, è una leccornia, che tra l’altro contiene molto sodio, che per loro è più dannoso che per noi dato che sono molto piccoli; anche lo yogurt può saltuariamente essere somministrato, ma ovviamente deve essere bianco e il più naturale possibile, a volte i veterinari nella somministrazione di medicinali o integratori particolari, consigliano di usare proprio lo yogurt come veicolo. Ovviamente i dolci destinati al consumo umano e le bevande nervine o voluttuarie non vanno somministrate, mi riferisco a cioccolato, panna, creme, caffè, vino, alcolici, cola, aranciata, ecc.. Sembra banale, ma spesso gli agapornis tenuti come pet partecipano anche al pasto e curiosi come sono, possono assaggiare di tutto dalla tavola, e qui i proprietari dovranno essere categorici e mettere in gabbia i loro beniamini per qualche minuto.

Altri alimenti utili per i nostri agapornis, sono l’osso di seppia, utile a fine ludico, per limare il becco, per assicurare l’introito di sali minerali e il blocchetto di sali minerali, per gli stessi motivi dell’osso di seppia. Per quanto riguarda invece gli integratori, possiamo dire che in una alimentazione bilanciata, sono inutili e alla peggio, dannosi, possono essere evitati, se non ovviamente prescritti dal veterinario. Alcuni alimenti che in certi periodi possono essere utili, sono i semi di canapa che contengono vit. E per favorire la riproduzione, così come la cicoria. Degli integratori che a volte vengono impiegati, possono essere i Sali minerali liquidi o granulari, che integrano i minerali necessari per la deposizione, da somministrare per breve tempo (max 25 gg) prima della deposizione e allo stesso scopo del calcio gluconato in fiale, di solito una fiala si diluisce in 1 l di acqua. Possono essere utili anche dei fermenti probiotici che hanno una funzione preventiva, o miscele specifiche che proteggono dalle micotossine, che si trovano comunemente nei semi. Ma in ogni caso, non parliamo più di “essenzialità” , piuttosto di sostanze che possono essere somministrate attenendosi alle dosi e alle modalità di impiego che sono “coadiuvanti” per certi aspetti.
Riguardo l’acqua, possiamo dire che gli agapornis bevono poco, soprattutto in un regime alimentare ricco di alimenti freschi. I beverini che si usano, possono essere quelli a sifone classici, in cui però la stragrande maggioranza si divertono ad ammollare il cibo, imputridendo l’acqua, e con la formazione di limo sulle pareti del beverino. Sono per questo preferibili i beverini a goccia, quelli per roditori, in cui l’acqua per forza di cose si mantiene pulita, e per evitare il bloccaggio della pallina, si può aggiungere acido citrico nelle dosi di 1 g per litro di acqua, che oltre a svolgere una funzione anticalcare, è importante anche per mantenere l’intestino degli agapornis in buone condizioni, e riequilibra la flora batterica intestinale. Con l’aggiunta di acido citrico, l’acqua nei beverini a goccia si mantiene diversi giorni, fino a 14 giorni, naturalmente più frequentemente cambieremo l’acqua, meglio sarà, senza acido citrico, si mantiene massimo 2 giorni, ma comunque in questo modo berranno acqua sempre pulita. Gli agapornis si abituano molto facilmente ai beverini a goccia, basta mettere il beverino a goccia senza togliere quello a sifone, per qualche giorno, la loro innata curiosità li spingerà a provare e a quel punto potremo togliere il beverino a sifone con tranquillità. Tra i beverini a goccia, sono senz’altro migliori quelli in vetro, che inibiscono la formazione di muffe e patogeni, ma vanno comunque periodicamente lavati, così come quelli in plastica, con appositi scovolini.


Poi per quanto riguarda la gabbia..deve essere minimo 60cm di lunghezza; se è sviluppata in orizzontale è meglio, perchè se la gabbia è rotonda o con forme strane loro si disorientano.. Wink
Per farli salire sulla mano, se non sono allevati allo stecco, la vedo impegnativa. Dovrai avere taaaanta pazienza, ma dico tanta.. comunque non è affatto impossibile, dovranno solo abituarsi a te poco a poco.. ^^
Quando sarai in negozio, osserva i soggetti.. non devono essere:
Impallati o con le piume arruffate ( sintomo che non stanno molto bene ); le narici devono essere ben pulite e libere; il piumaggio deve essere compatto; le zampette e il becco devono essere in buone condizioni ( le zampe non devono presentare scagliosità o croste ); gli occhi devono essere lucidi, e l'esemplare non deve emettere fischi quando respira. Controlla la cloaca e il sottocoda, devono essere puliti.


Spero di essere stata utile.. se ho dimenticato qualcosa, chiedi pure.. ti risponderemo io e tutti gli altri. ^^




avatar
_SiLLY.
Utente Master
Utente Master

Femminile
Numero di messaggi : 2154
Data d'iscrizione : 04.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Sab Mar 31, 2012 11:24 pm

Dove è meglio collocare la gabbia??un posto molto luminoso??e per le malattie??Grazie per la pazienza
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da _SiLLY. il Sab Mar 31, 2012 11:31 pm

Allora io ti direi se puoi di escludere la cucina e il bagno. Nel bagno spesso c'è corrente e poi è un luogo non adatto per gli animali, mentre nella cucina ci sono fumi emanati da pentole etc che sono LETALI per i pappi. Vedi per esempio le pentole di teflon.. il loro fumo li uccide all'istante.. :(

Per le malattie, se i pappi sono tenuti bene, non c'è pericolo. Cosa vorresti sapere in particolare? ^^
avatar
_SiLLY.
Utente Master
Utente Master

Femminile
Numero di messaggi : 2154
Data d'iscrizione : 04.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Sab Mar 31, 2012 11:56 pm

Va fatto qualke vaccino??ho sentito dire che i papi trasmettono malattie agli umani...
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da _SiLLY. il Dom Apr 01, 2012 12:26 am

Non ho mai sentito parlare di vaccini da fare ai pappagalli.. ma è difficile che prendano malattie, se il padrone se ne prende cura. Esiste la psittacosi, che è trasmissibile all'uomo, ma difficilmente un pappagallo se la prende..

Occhio alle correnti d'aria, sono molto pericolose per loro e possono raffreddarsi..
avatar
_SiLLY.
Utente Master
Utente Master

Femminile
Numero di messaggi : 2154
Data d'iscrizione : 04.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Dom Apr 01, 2012 9:05 am

Ok meglio così......
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Dom Apr 01, 2012 9:07 am

Quando arriveranno vi posterò foto.
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Dom Apr 01, 2012 9:36 am

Quanti hanni possono vivere??
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da rosibaby il Dom Apr 01, 2012 10:19 am

Gli agapornis vivono mediamente 10-12 anni, ma ci sono esemplari che arrivano anche a 15.
Se il tuo intento è quello di avere dei pappagallini abbastanza docili ti consiglio di acquistare esemplari giovani di roseicollis, possibilmente che abbiano meno di 3 mesi, in questo caso sarà molto più facile abituarli a relazionarsi con te. I rosei giovani li riconosci dalla macchia scura sul becco, che poi perdono crescendo.
avatar
rosibaby
Super Moderatori
Super Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 3010
Data d'iscrizione : 17.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da francesco_karim il Dom Apr 01, 2012 12:54 pm

ti hanno detto tutto e di più gli altri

un ultima cosa te la aggiungo io...

fatti dire la razza...

se sono roseicollins i prendi i soggetti li oaghi e vai via...

se sono fisher, personata ti deve rilasciare il certificato cites... è importante x evitare in future multe...

mi raccomando

Wink
avatar
francesco_karim
Utente Master
Utente Master

Maschile
Numero di messaggi : 2174
Data d'iscrizione : 18.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da paki98 il Dom Apr 01, 2012 1:09 pm

ti hanno detto tutto... sono arrivato troppo tardi! felice
avatar
paki98
Utente Senior
Utente Senior

Maschile
Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 20.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Dom Apr 01, 2012 7:48 pm

Grazie a tutti....ma mettiamo caso che gli esemplari disponibbili sono già adulti mi conviene aquistarli??a mè piaceva l'idea di svezzarlo da solo il negoziante può lasciarmelo fare??
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Dom Apr 01, 2012 7:52 pm

Potete dirmi i prezzi??E magaro potreste dirmi come riconoscere le varie specie possibilmente con foto bear
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da robertino69 il Dom Apr 01, 2012 8:42 pm

Cocos ha scritto:Potete dirmi i prezzi??E magaro potreste dirmi come riconoscere le varie specie possibilmente con foto bear

per ogni specie ci sono delle schede descrittive con annesse foto : http://agapornismania.forumattivo.com/c8-agapornis-le-specie

_________________
Roberto Palermo RNA 24EL
avatar
robertino69
Amministratore
Amministratore

Maschile
Numero di messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 20.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da rosibaby il Dom Apr 01, 2012 8:57 pm

Cocos ha scritto:Grazie a tutti....ma mettiamo caso che gli esemplari disponibbili sono già adulti mi conviene aquistarli??a mè piaceva l'idea di svezzarlo da solo il negoziante può lasciarmelo fare??
Se non sei già pratico nell'allevamento a mano è meglio di no, i piccoli di aga sono abbastanza delicati, inoltre avresti bisogno di attrezzature specifiche che alla fine ti costerebbero di più di un allevato a mano. Un roseicollis "senza pretese" costa all'incirca tra i 25 e i 35 euro, dipende dalle zone e da chi te lo cede. Da ora in avanti sarà molto facile trovare esemplari giovani in vendita perchè è iniziato il periodo delle cove primaverili.
avatar
rosibaby
Super Moderatori
Super Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 3010
Data d'iscrizione : 17.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da _SiLLY. il Dom Apr 01, 2012 8:58 pm

Ti consiglio lo svezzamento a mano se sei già pratico, perchè questa è una fase molto delicata nella vita del pullo.
Riguardo alle specie, segui il link che ti ha messo qui sopra robertino69, c'è scritto tutto. Wink
avatar
_SiLLY.
Utente Master
Utente Master

Femminile
Numero di messaggi : 2154
Data d'iscrizione : 04.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Dom Apr 01, 2012 10:25 pm

Pultroppo non ho fatto mai questa esperienza ma in conpenso ho allatato 5 gattini dal 5giorno con la siringa a causa della morte della mamma.Mi sà di prenderli già Svezzati


Ultima modifica di Cocos il Dom Apr 01, 2012 10:46 pm, modificato 1 volta
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Dom Apr 01, 2012 10:45 pm

Non riescoa a capirci molto per esempio ci sono reseicollei con faccia bianca,e altri colori mi confondo con altre razze magari poi chiedo al negoziante aiuto ma alla fine oltre alla colorazione che differenza c'è tra le varie razze di inseparabili??
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da _SiLLY. il Dom Apr 01, 2012 10:59 pm

I roseicollis sono i più casinisti ( almeno vedendo i miei agapornis ) insieme ai personata.. però sono anche i più facilmente addomesticabili e i più socievoli. Io ti consiglio i rosei, visto che sei alla prima esperienza.
Ci sono 9 specie di agapornis, e i meno diffusi sono: taranta, pullaria, canus, lilianae e nigrgigenis; a seguire ci sono i fischer e i personata ( classificati nel gruppo occhicerchiati appunto per il cerchio che hanno attorno agli occhi Wink ) , poi i roseicollis ed infine lo swinderniana, che non è proprio allevato da NESSUNO, perchè non si è mai adattato alle condizioni di vita in cattività.

Sappi comunque che per tutte le 8 specie di agapornis all'infuori del roseicollis c'è l'obbligo del CITES, ovvero:
se la tua coppia fa dei piccoli, tu entro dieci giorni dalla nascita di questi devi compilare un foglio con tutti i tuoi dati e inviarlo alla forestale, la quale ti rilascerà un documento che devi tenere per testimoniare che i soggetti sono di tua proprietà, ed un altro che si chiama documento di cessione, nel caso in cui tu voglia cedere i piccoli nati. In quel caso devi averne una copia te e un'altra deve averla chi te li acquista. Poi ci sarebbe anche l'anellino inamovibile ( non obbligatorio ma consigliato, serve ANCHE a provare che i soggetti che possiedi non sono di cattura oltre che a contenere il tuo RNA, ovvero il codice dell'allevatore, cioè tu :) ) , che devi ordinare prima della nascita dei tuoi piccoli e che in seguito, ai 15 giorni di vita del piccolo, applicherai alla zampetta.

Le mutazioni degli agapornis sono tantissime, nei roseicollis la più diffusa è l'ancestrale, ovvero quella con il corpo verde, il collo, la fronte e la faccia rossa e il codrione ( la schiena ) blu.
ok4533

avatar
_SiLLY.
Utente Master
Utente Master

Femminile
Numero di messaggi : 2154
Data d'iscrizione : 04.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Dom Apr 01, 2012 11:32 pm

Grazie....
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da francesco_karim il Lun Apr 02, 2012 12:11 am

cocos, visto che è la tua prima esperinza, prendi i roseiccolins...

Wink

consiglio mio personale...

Razz
avatar
francesco_karim
Utente Master
Utente Master

Maschile
Numero di messaggi : 2174
Data d'iscrizione : 18.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da Cocos il Lun Apr 02, 2012 12:18 am

francesco_karim ha scritto:cocos, visto che è la tua prima esperinza, prendi i roseiccolins...

Wink

consiglio mio personale...

Razz
Se li riconoscerò...... sorriso mi potreste postare qualche foto in diverse colorazioni?
avatar
Cocos
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 31.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da RINGHIO il Lun Apr 02, 2012 1:05 pm

ciao robertino ti ha già messo il link e trovi le razze clicca qui:
http://agapornismania.forumattivo.com/c8-agapornis-le-specie

_________________
RINGHIO R.N.A. 30MW
n° tessera771 CIAA
avatar
RINGHIO
Amministratore
Amministratore

Maschile
Numero di messaggi : 3818
Data d'iscrizione : 10.10.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consigli.....

Messaggio Da rosibaby il Lun Apr 02, 2012 7:12 pm

Se puoi e se il negoziante te lo permette potresti fare qualche foto agli esemplari che ti piacciono e poi postare le foto sul forum, noi ti diremo cosa sono.
avatar
rosibaby
Super Moderatori
Super Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 3010
Data d'iscrizione : 17.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum