periodo riproduzione ideale

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Princess_1985 il Mar Mag 17, 2011 11:36 pm

Ciao a tutti... leggevo in giro che il periodo ideale per far accoppiare due esemplari (io ho due personata) sarebbe in autunno (settembre-ottobre e primavera massimo maggio). Io e il mio ragazzo siamo alle prime armi e abbiamo messo il nido a fine aprile non sapendo che i miei inseparabili ci mettessero cos' tanto ad avvicinarsi e iniziare e creare il nido e non avendo letto per tempo che d'estate è meglio non farli riprodurre, hanno incominciato circa una settimana fa. La questione ora è che la femmina ancora non ha deposto (in realtà non so se è già avvenuto l'accoppiamento) e se nel caso lo facesse in questo periodo i pulli nascerebbero i primi di giugno, perchè la schiusa avviene intorno ai 20 gg no?
in sostanza vi volevo chiedere, è il caso di togliere il nido? aspettare un po' ma rientrando sempre nei limiti di periodo di riproduzione ? cioè se entro fine maggio la femmina non depone sarebbe meglio non farli rischiare di fargli fare le uova? se si toglie il nido i due pappa rischiano lo stress? oppure se si volesse mandare avanti la riproduzione per chi e quanti rischi ci sarebbero per i piccoli e i genitori? scusate le domande ma io non ci capisco molto e non vorrei rischiare con i miei pappa =(

Princess_1985
Nuovo arrivato

Femminile
Numero di messaggi : 184
Data d'iscrizione : 17.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Mer Mag 18, 2011 1:20 pm

Hey ciao...+- compaesana!! fico
Allora il discorso che è meglio riprodurre da settembre fino a fine aprile/maggio in linea di massima è vero...ma sul periodo diciamo interviene la variazione di temperatura/umidità in base alla zona! Sicuramente in Sicilia a giugno non sarà il caso di riprodurre per un clima troppo caldo e secco...magari in valle d'aosta invece sarà ancora possibile..bisogna vedere come sono le temperature ecco!
Personalmente io ho sempre riprodotto con l'ultima posa delle uova entro metà maggio in modo da avere gli ultimi pulli svezzati attorno a fine giugno...ma ovviamente con molti accorgimenti legati ad evitare eventuali surriscaldamenti! Panni umidi attorno al nido e tende per coprire e riparare dal sol leone...che comunque negli ultimi anni non c'è più qui da noi quindi...si può stare un pò più tranquilli! Quest'anno poi le previsioni sono di una estate piuttosto fresca e piovosa..e per ora ci stanno prendendo! Comunque il rischio legato alla riproduzione estiva sostanzialmente è l'eventuale proliferare di batteri nei nidi legati ad alte temperature magari unite ad un alto tasso di umidità ( = afa = condizione ideale per il proliferare di batteri e relative infezioni mortali per i piccoli e pericolose anche per i genitori). Visto il clima attuale io ti direi di stare tranquilla se depongono in questi giorni..io ho una coppia in svezzamento, una in cova e una in deposizione al momento!!! Eviterei di farli riprodurre a giugno però, perchè significherebbe spingersi fino a metà/fine luglio per lo svezzamento..con temperature che in quel caso potrebbero essere troppo alte davvero! Quanto tempo hanno i due esemplari? li hai acquistati da un allevatore o da un negozio? Che tipo di garanzia ti è stata data sul sesso dei due piccioncini?

Sicuramente qualcuno mi sgriderà perchè non concorde con me sui tempi di riproduzione ma appunto credo sia necessario legare i tempi alle temperature e agli andamenti stagionali locali e non nazionali..e sulla base di ciò posso dire di non avere mai avuto problemi Smile
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da RINGHIO il Mer Mag 18, 2011 2:02 pm

va bene mirtillo ottimo con lode
aggiungerei solamente che in tutto l'anno si può fare la riproduzione ovviamente si preferisce la fine dell'anno e i primi mesi dell'anno per le mostre per avere pronti nel pimaggio gli esemplari da mettere,in primaverea avanzata di non mettere il nido per non avere sorperese di bestioline di ogni tipo a volte del tipo anche mortali per gli esemplari in cova dipende anche dal tipo di allevamento che si ha locazione ecc ecc....infatti anche in inverno con le temperature bassisime sono pericolose.......

_________________
RINGHIO R.N.A. 30MW
n° tessera771 CIAA
avatar
RINGHIO
Amministratore
Amministratore

Maschile
Numero di messaggi : 3818
Data d'iscrizione : 10.10.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Keishusan il Mer Mag 18, 2011 2:50 pm

Ciao, sono il ragazzo di Princess. Volevo aggiungere che il nido è all'ombra lontana dalla finestra e dal sole, è illuminato con lampada adatta ai volatili.
Il nido è completo, ormai è stracolmo di rametti (come piace ai personata) e ormai credo stiano per accoppiarsi.
Gli esemplari hanno più di un anno, acquistati da un allevatore che li ha fatti sessare chirugicamente.
Grazie mille
Alessandro
avatar
Keishusan
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 26.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Mer Mag 18, 2011 3:06 pm

Si bhè la lampada direi proprio che non serva...di che mutazione sono?
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Keishusan il Mer Mag 18, 2011 5:18 pm

Nel punto dove è situata la gabbia non arriva quasi per niente la luce, ogni tanto li spostavamo un po' più vicino alla finestra (mai con sole diretto) e si vede che apprezzavano. Ora che hanno il nido non era il caso di disturbarli con spostamenti giornalieri e allora abbiamo deciso di fare l'acquisto della lampada.
Per le mutazioni non sono esperto, ho trovato però su internet una foto di una coppia molto simile alla nostra ecco qui, soltanto che i nostri hanno la testa più nera:



La femmina ha il corpo sul blu e il maschio più sul celeste/verde, appena posso metto una foto nostra.
avatar
Keishusan
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 26.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Mer Mag 18, 2011 7:25 pm

in questa foto sembrerebbero blu(quello più chiaro) e viola SF D quello più scuro...un abbinamento strano..in genere con i viola SF D sarebbe meglio metterci almeno dei cobalto o malva per cercare di far nascere più viola SF D...se sono come in questa foto ti nasceranno blu, cobalto, viola SF e viola SF D
Quanto alla testa nera..io allevo fischer quindi non saprei...ma suppongo che nei personata la testa più nera sia un elemento di maggior pregio.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Keishusan il Mer Mag 18, 2011 7:35 pm

Per fortuna a noi non interessano colori particolari, non andremo a mostre o altro, siamo semplici amatori che amano questi animali come compagnia, basta che stiano bene, quello è il nostro primo interesse Wink
C'è una tabella per capire questi vari colori? Ma mi sa che andiamo Offtopic Very Happy
avatar
Keishusan
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 26.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Keishusan il Mer Mag 18, 2011 11:19 pm

Ecco una foto dei nostri pappa:


La femmina a sinistra e il maschio a destra, non è recentissima ma cmq si capiscono i colori Very Happy
avatar
Keishusan
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 26.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Gio Mag 19, 2011 12:09 am

sembrerebbero viola DF D x cobalto
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Keishusan il Gio Mag 19, 2011 12:02 pm

Continuo a non capirci nulla di queste sigle e mutazioni Very Happy
avatar
Keishusan
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 26.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Gio Mag 19, 2011 12:09 pm

si bhè sono diciture convenzionali...il viola DF D è il vero viola (ci sono quattro tipi di viola per intenderci...viola SF, viola SF D, viola DF e viola DF D)...del tipo che più viola di così non si può! Quanto al cobalto (o blu D) è di fatto un bluette chiaro
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da marta il Sab Mag 21, 2011 12:37 am

Mirtillo ha scritto:si bhè sono diciture convenzionali...il viola DF D è il vero viola (ci sono quattro tipi di viola per intenderci...viola SF, viola SF D, viola DF e viola DF D)...del tipo che più viola di così non si può! Quanto al cobalto (o blu D) è di fatto un bluette chiaro
?????????????????????????????????????????????????????
avatar
marta
Nuovo arrivato

Femminile
Numero di messaggi : 35
Data d'iscrizione : 09.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Sab Mag 21, 2011 3:53 am

...se magari assieme ai punti interrogativi esplichi ed articoli anche una domanda magari capisco il tuo dilemma Surprised
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da marta il Lun Mag 23, 2011 1:01 am

Non sono brava come te che hai addirittura fatto un sito riguardo gli inseparabili, ma non ho mai sentito parlare di viola DF D che, dalle varie ricerche risulterebbe essere un viola doppio fattore scuro. BOH
avatar
marta
Nuovo arrivato

Femminile
Numero di messaggi : 35
Data d'iscrizione : 09.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Lun Mag 23, 2011 11:04 am

...dai toni sembra quasi che stai sfottendo...ma faccio finta di volerci leggere un mancato tono di discussione educata...comunque quando si parla di viola si intende di base un blu con uno o due fattori viola, quindi blu + SF o DF viola.
Tuttavia un blu con un singolo fattore viola appare molto simile ad un cobalto, varia solo leggermente di tono (appena più scuro) mentre un blu con due fattori viola appare di color blu notte scuro. Se al singolo fattore viola ci si aggiunge anche un fattore scurente ne viene fuori quello che normalmente viene chiamato come il vero viola SF (in realtà la dicitura corretta è viola SF + D laddove la D maiuscola indica un solo fattore scurente) che è leggermente più chiaro e molto più acceso del viola DF (blu notte) senza fattore scurente. Analogamente se al viola DF si aggiunge un fattore scurente si ottiene un vero tono di color viola scuro e questo è il vero viola..se invece al viola SF o al viola DF aggiungi 2 fattori scurenti ottieni i malva viola che sono pressochè identici ai malva normali solo che hanno il viola e sono ideali per accoppiamenti con dei blu ad esempio, perchè si otterrebbero tutti viola SF con singolo fattore scurente!

quindi riassumento si hanno viola come segue:

- singolo fattore viola (viola SF)
- singolo fattore viola + un fattore scurente (viola SF D)
- doppio fattore viola (viola DF)
- doppio fattore viola + un fattore scurente (viola DF D)
- singolo fattore viola + 2 fattori scurenti (viola SF DD = malva viola SF)
- doppio fattore viola + 2 fattori scurenti (viola DF DD = malva viola DF)

Tra l'altro la diversa combinazione di fattori viola e fattori scurenti spiega anche il perchè nel caso dei viola si ottengono sempre più tonalità di colore, 4 appunto + il malva


Ultima modifica di Mirtillo il Lun Mag 23, 2011 4:48 pm, modificato 1 volta
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Lun Mag 23, 2011 11:16 am

Comunque è abbastanza normale che dalle ricerche fatte tu non abbia trovato pressochè nulla, in genere si tende a riassumere i viola in due soli tipi, in particolare si tende a chiamare il viola Sf D come VIOLA SF e il viola DF D come VIOLA DF. Ma la differenza di tono è notevole tra le 4 combinazioni!! Anche sul mio sito io non ho fatto alcuna distinzione tra i 4 toni nella pagina delle mutazioni malgrado io possegga tra i miei riproduttori 3 dei 4 viola e il quarto tipo ovvero il viola SF (simil cobalto) mi possa nascere tranquillamente. Inoltre molti allevatori nemmeno sanno che esiste questa combinazione tra fattori viola e scurenti e capita spesso di sentirli lamentersi del fatto che il viola è una mutazione che da solo problemi perchè non ne nascono mai 2 uguali...sapessero che sbagliano a considerare solo 2 toni di viola quando invece i toni sono 4 forse smetterebbero anche di lamentarsi Smile
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da rosibaby il Lun Mag 23, 2011 11:13 pm

X Marta: Mirtillo si è solo espresso in linguaggio MUTAVI, che è il linguaggio internazionale usato per identificare le varie mutazioni degli agapornis, dai un'occhiata a questo link
http://www.inseparabileforum.com/forum/topic_TOPIC_ID_23206.htm
avatar
rosibaby
Super Moderatori
Super Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 3010
Data d'iscrizione : 17.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da marta il Mar Mag 24, 2011 12:34 am

Mi sono letta il libro del sig Matranga e anche quello di dirk van den abeele e, mi sembra di capire, dicono cose Leggermente diverse.
Il "viola", secondo loro, è indipendente dalla mutazione blu e si manifesta anche nella serie verde.
Per questo dire "viola SF D" non vuole dire niente, perchè mi dici che su un soggetto troviamo
- un fattore scurente (D)
- un fattore viola (SF)
Peccato che nella tua terminologia (e sottolineo tua) non mi fai capire se si tratta di un soggetto verde o blu!
Purtroppo non usi ne la terminologia italiana ne quella internazionale.
L'esatto elenco è:
-verde viola
-verde scuro viola (verde D viola o anche "green D")
-oliva viola (verde DD viola o "green DD")
-blu viola
-cobalto viola (blu D )
-malva viola (blu DD)
Tutti questi singolo o doppio fattore viola (SF o DF)
Per questo quando affermi che "malgrado io possegga tra i miei riproduttori 3 dei 4 viola e il quarto tipo ovvero il viola SF (simil cobalto) mi possa nascere tranquillamente", non si capisce cosa dici!
avatar
marta
Nuovo arrivato

Femminile
Numero di messaggi : 35
Data d'iscrizione : 09.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Keishusan il Mar Mag 24, 2011 11:04 am

Un'ultima domanda: dall'accoppiamento alla deposizione dell'uovo quanto tempo passa normalmente?
avatar
Keishusan
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 26.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Mar Mag 24, 2011 11:31 am

Allora...quanto tu dici circa il fatto che il viola sia indipendente dalla mutazione blu è cosa verissima...il viola è un fattore fenotipicamente sempre manifesto su qualsiasi mutazione!
Però ti faccio notare che il viola non era l'argomento di questo post...altrimenti magari avrei preso in considerazione la spiegazione del viola a 360°... il mio intervento in questo post era mirato a descrivere quanto visto in una foto dove non erano presenti esemplari di serie verde!!!! Come tale se si segue l'evoluzione del post si capisce che i miei commenti erano relativi unicamente alla foto stessa..inoltre la presenza del fattore viola sulla serie verde oltre a non essere riconosciuta nelle esposizioni è anche considerato qualcosa tendenzialmente da evitare perchè genera esemplari di poco pregio a livello di standard di colorazione. E ancora il viola sulla serie verde non è apprezzabile a livello fenotipico come colorazione espressamente viola...ma solo a livello di riflessi. Tornando a noi quando ci si rivolge ad un allevatore per chiedergli esemplari viola, è più che scontato intendere esemplari afferenti alla serie blu...sia per chi li chiede sia per l'allevatore che riceve la richiesta! Rimane giustissima però la tua precisazione sul fatto che afferiscono al viola anche tutte le mutazioni della serie verde...che però è uso non considerare quando si parla di viola perchè appunto si può apprezzare la presenza del viola in termini effettivi solo sulla serie blu. Molti allevatori addirittura sostengono l'importanza di non trasmettere il fattore viola sulla serie verde e di operare selezioni interne unicamente alla serie blu per evitare da un lato di produrre una progenie di verdi viola di poco pregio e dall'altro per cercare di mantenere una selezione di pregio sulla serie blu! Vero è che ci sono anche allevatori che invece sostengono l'importanza di incrociare continuamente la serie verde/blu con la serie blu(con fattori viola) per salvaguardarne la morfologia e le dimensioni....diciamo che ci sono diverse scuole di pensiero.
Rimane però un punto importante...esulando dalle classificazioni ufficiali, che più per dovere di cronaca devono prendere in analisi tutte le possibili combinazioni effettivamente generabili, è uso ormai consolidato riferirsi ad un esemplare blu con fattore viola come un viola limitandosi a distinguere tra viola SF e viola DF...personalmente ancora mi deve capitare di sentire un allevatore vantarsi di un suo esemplare blu viola! Talvolta si sente parlare di cobalto viola (soprattutto in paesi esteri) ma queste diciture altro non fanno che afferire alla presenza o meno di un fattore scurente....tant'è che ciò che distingue un blu da un cobalto altro non è che la presenza di un fattore scurente o meno...il cobalto altro non è che un blu D!

Fatta questa precisazione, sicuramente per essere più preciso avrei dovuto usare il termine blu, piuttosto che viola, combinandolo con fattori viola e fattori scurenti ma torno a ripetere che la mia classificazione con termini MIEI (come dici tu) altro non fa che rifarsi all'uso ormai diffuso di riassumere e di semplificare le diciture attraverso anche la percezione dell'occhio umano...spesso regolamenti e classificazioni ufficiali non sempre rispecchiano l'uso popolare...e la nostra lingua stessa ne è un esempio ecclatante tra italiano ufficiale e parlato.
Detto ciò vorrei anche far notare che riassumere spesso diventa un elemento essenziale quando i fattori che entrano in gioco sono più di uno...in Italia sono pressochè assenti certe "mutazioni" ma alcune cominciano ad apparire. Ad esempio...tra i fattori, oltre al viola e al fattore scurente, ne esistono altri quali l'edged, l'euwing e via dicendo. Fermo restando che rimane ormai scontato riferirsi alla serie blu quando si parla di esemplari viola per quanto detto sopra...è certamente più comodo classificare un esemplare blu D(o cobalto) viola DF SF euwing o edged semplicemente come viola DF D SF euwing o edged. Poi certamente chi se ne intende saprà che questa classificazione si riferisce espressamente ad un esemplare blu D(ovvero cobalto) con 2 fattori viola e un fattore euwing o edged. Un esempio concreto può essere un mio novello che oltre ad essere un blu D DF viola è anche Spangle....a un pagano che non si intende di linguaggio MUTAVI gli si crea solo confusione a dire tali sigle....mentre ad un esperto apparirà scontata tale definizione anche se si userà direttamente la classificazione più riassuntiva di Spangle Viola DF D..(proprio perchè è ormai assodato come scontato il riferirsi ad esemplari di serie blu quando si parla direttamente di esemplari viola)

In sostanza non ho preso volutamente in analisi la serie verde, che comunque come tu fai notare può presentare il viola.
Restando sulla serie blu ne segue che
blu viola fa riferimento a esemplari viola SF o DF senza fattori scurenti...come tale i due toni intermedi, per intenderci il simil cobalto e il blu notte;
cobalto viola = blu D viola e fa riferimento a esemplari viola SF D e viola DF D, cioè i due toni di viola comunemente ed impropriamente riconosciuti come viola SF e viola DF
malva viola = blu DD viola altro non è che un blu DD viola SF o DF...ovvero viola SF/DF DD..in questo caso però è più comodo usare direttamente malva viola SF/DF piuttosto che viola SF/DF DD, sempre a titolo riassuntivo e di effettività in termini di apprezzamento di colore ad occhio umano, tale che in questo caso noi osserviamo effettivamente un malva e non un viola.


Ultima modifica di Mirtillo il Mar Mag 24, 2011 11:44 am, modificato 2 volte
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Mar Mag 24, 2011 11:32 am

Keishusan ha scritto:Un'ultima domanda: dall'accoppiamento alla deposizione dell'uovo quanto tempo passa normalmente?
in genere iniziano a deporre dopo 3/4/5 giorni dal primo accoppiamento..e continuano ad accoppiarsi fino alla deposizione dell'ultimo uovo.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da marta il Mar Mag 24, 2011 2:39 pm

Non sono certo io quello che pretende di utilizare il linguaggio internazionale.
ci sono duviolo e strade possibili: si può utilizzare la terminologia ufficiale italiana, per cui il tuo "viola" è e deve essere cobalto viola, o utilizzi la terminologia internazonale tradotta, per cui avremo un blu D SF (o DF) viola.
Altre terminologie fantasiose quali viola SF D non esistono in nessun contesto.
Quanto al fatto che alcune mutazioni non vengano considerate a livello espositivo, questo non significa che non debbano essere prese in considerazione. Continuare a definire soggetti non esponibili "di poco pregio" è alquanto limitativo e, se mi si consente, anche un po vergognoso: definiresti un verde portatore di lutino "di poco pregio" solo perchè non c'è una categoria a concorso?
Non ci sono diverse scuole di pensiero: tutti sanno che è senpre preferibile evitare l'accoppiamento mutato X mutato e alla luce di questo l'accoppiamento verde scuro/blu viola SF X cobalto viola è senza dubbio uno dei più azzeccati.
Il fatto che non si utilizzino spesso soggetti verde viola è dovuto al fatto che non sono facilmente distinguibili dai verdi comuni, non dal fatto che siano "di poco pregio".
avatar
marta
Nuovo arrivato

Femminile
Numero di messaggi : 35
Data d'iscrizione : 09.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Ospite il Mar Mag 24, 2011 4:03 pm

Allora..non confondiamoci con mutazioni recessive che non sono mai manifeste sulla forma ancestrale né in alcun modo né alterano i colori...il lutino appunto se è presente nel genotipo di un ancestrale non avrà mai ripercussioni sul fenotipo! L'unica eccezione si ha tra 2 mutazioni alleliche (vedi ad esempio i Pastel-DEC e DECino), ma la cui combinazione è ovviamente già classificata dagli studiosi da te citati. Il viola non è una mutazione a sè ma un fattore e come tale esula dal discorso di rapporti di dominanza per essere sempre manifesto e alterare i colori della mutazione su cui appare. Gli ancestrali viola sono ben distinguibili da quelli senza il fattore viola! Nel particolare il sottoala presenta riflessi evidentemente viola non presenti nella forma Wildtype...inoltre sembra che alteri anche il bavaglio rendendolo più giallo e come tale fuori dai canoni dell'ancestrale! Sicuramente sono concorde con te sul discorso dell'eccessivo valore dato alle esposizioni e degli standard che ne sono stati fissati tuttavia torno a riprecisare che il VIOLA non era e non è argomento di questo post in particolare, in cui IO HO SOLO COMMENTATO LE FOTO PUBBLICATE DOVE RIPETO NON SONO PRESENTI ESEMPLARI ANCESTRALI O DI UNA QUALUNQUE MUTAZIONE DI SERIE VERDE...quindi per limitare un argomento evidentemente vasto e che per nulla interessa all'autore di questo post(come lui stesso ha scritto), mi sono limitato a descrivere i colori da lui mostrati e le variazioni tonali più vicine alle sue mutazioni.
Detto ciò, si può obiettare sul quanto possa essere eticamente e moralmente corretto ritenere certi abbinamenti di poco pregio..personalmente non espongo quindi sono più che concorde nel valutare il valore dei miei animali solo su un piano affettivo ma...la mia spiegazione era rivolta a quella che è la prassi nell'allevamento...Potrai non essere daccordo ma conosco vari allevatori che selezionano da anni e che per quanto possa sembrarti impossibile sono chiara espressione delle due correnti di pensiero di cui ho detto poco sopra... Tra l'altro le combinazioni del viola non si limitano alla forma ancestrale ma anche a tutte le mutazioni della serie verde come anche i pastelli verdi...ma chi accoppia un ancestrale con un cobalto viola usa o ancestrali portatori di blu(con o senza fattori viola) o ancestrali puri...dubito che qualche allevatore usi dei mutati di serie verde a tale proposito...se non che per un proprio gusto personale.
Ad ogni modo ritengo che non sia produttivo per nessuno continuare questa discussione di genetica e linguaggio mutavi su un post della sezione riproduzione..se può farti stare meglio cercherò di usare la dicitura cobalto viola SF/DF e blu viola SF/DF d'ora innanzi...ma credo che nessuno abbia da ridire qualcosa sulla comprensibilità di viola SF/DF con o senza D...di fatto si tratta solo di omettere le parole cobalto o blu in una definizione che è più che assodata che si rivolga ad esemplari esteticamente afferibili al viola, per quanto possa essere incompleta. Con parole diverse e anche improprie rispetto alle definizioni ufficiali ed ufficiose alla fin fine diciamo le stesse cose...con la differenza che per qualcuno come l'autore di questo post, è molto più comprensibile capire che il suo pappagallo è un viola doppio fattore con fattore scurente piuttosto che spiegargli che è un blu con singolo fattore scurente più due fattori viola...tutto lì!
Sostanzialmente la vita va presa un pò più easy! hw45
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo riproduzione ideale

Messaggio Da Keishusan il Mar Mag 24, 2011 6:16 pm

Mirtillo ha scritto:
Keishusan ha scritto:Un'ultima domanda: dall'accoppiamento alla deposizione dell'uovo quanto tempo passa normalmente?
in genere iniziano a deporre dopo 3/4/5 giorni dal primo accoppiamento..e continuano ad accoppiarsi fino alla deposizione dell'ultimo uovo.

Ma può essere che si accoppiano dentro il nido? bounce
avatar
Keishusan
Nuovo arrivato

Maschile
Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 26.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum